Miele Rancido, una delle più famose modelle del panorama “alternative” europeo, troneggia sulla copertina di agosto di Piacenza Night. Il web magazine ha dedicato un servizio fotografico e un’intervista a questa freelance dallo spirito indomito e dai capelli rosa, un omaggio ai lettori che da 15 anni supportano con il loro affetto la battaglia “per la bellezza autentica” che la nostra redazione combatte proponendo ogni mese persone vere, ragazze della porta accanto, esempi di fascino a tutto tondo. Il nickname di questa modella è chiaramente ispirato ad uno dei personaggi più amati di Milo Manara e strizza l’occhio alle famose “suicide girls”, una community di ragazze in stile dark, punk, indie ed alternativo, rese famose da una community molto forte che si ispira anche alle opere di Chuck Palahniuk, ed in particolare al romanzo “Fight Club”.

Ecco il link al servizio fotografico di Miele.

Pin-up pericolose, anime rock’n’roll, spiriti liberi. Anche Miele, come ogni suicide girl che si rispetti, sceglie da chi farsi fotografare. Ricercatissima dai fotografi europei, accetta solo gli incarichi e i progetti artistici che le piacciono. Quando ha contattato Piacenza Night, alcuni mesi fa, ha voluto lasciare il segno. E ci è riuscita benissimo.

Miele Rancido foto di Nicola Bellotti

 

Il servizio è stato realizzato nel club Caprice fresco di restyling, dove la scelta dei colori nero e rosa ben si abbinava al look della modella e ai suoi capelli in stile punk. “Sono particolarmente affezionata a due scatti che credo mi rappresentino pienamente e riescano a spiegare una piccola parte di me,” ha raccontato Miele in una recente intervista, parlando del suo servizio in uscita su Piacenza Night. “Qualcosa che ho cercato di comunicare durante la sessione e che nelle foto sembra davvero prendere vita!”.

 

 

Miele Rancido foto di Nicola Bellotti

 

Miele Rancido foto di Nicola Bellotti